Sciamani Biblici, un concetto nuovo

Il badge di Paolo Navone

Sciamani, differenze o coerenze?

Sciamani e Biblici: ecco due parole contrastanti se vengono menzionate insieme.

Quando si pensa ad essi, subito vengono in mente immagini degli “uomini medicina” degli Indiani d’America, ma il termine non è così legato a pratiche divinatorie di origine Pellerossa.

In effetti esso ha una etimologia diversa. E’ un adattamento di una parola della cultura Tungusa (un popolo siberiano) che però sembra derivare da Sanscrito śramana o dal Cinese sha men. Leggi tutto “Sciamani Biblici, un concetto nuovo”

Del Principio e della Fine – Storia Circolare

Tiziana Pompili

‘Quello che tu consideri il principio, io lo considero la fine’ – Principio e Fine

Principio e Fine. Il biologo e saggista italiano Giuseppe Sermonti (1925), in una sua opera racconta di aver assistito ad una conversazione “sulla modernità” in cui Elémire Zolla (scrittore, filosofo e storico delle religioni, 1926 – 2002) rispondeva ad Armando Plebe (filosofo e storico della filosofia, 1927 – 2017) con la frase che riporto nel titolo: “Quello che tu consideri il principio, io lo considero la fine.”

È un concetto che, in sintesi estrema, rispecchia le due principali correnti di pensiero attuali sul passato remoto dell’umanità. Leggi tutto “Del Principio e della Fine – Storia Circolare”

Sul paradosso del linguaggio

Tiziana Pompili

Tempo fa mi confrontavo con un caro amico, Caruso Colzi, ipnologo e ipnotista, su alcuni aspetti di quello che lui definisce  “paradosso del linguaggio”.

Per chiarire il mio punto di vista gli inviai una e-mail che oggi mi è capitata di nuovo sotto gli occhi. Ho pensato che fosse interessante proporla ai lettori di Eterodossia.com. Nel testo infatti tocco alcuni temi sviluppati anche nel mio libro che sta per uscire con Drakon Edizioni . Leggi tutto “Sul paradosso del linguaggio”