Eterodossi, Eterodosse Tutti/Tutte

Eterodossi, Eterodosse tutti/e
Le recenti esperienze intercorse tra noi sia per interesse culturale, redazionale, semplice curiosità, interazione ricreativa, impegni d’amministrazione di Gruppi o convergenza verso tesi in aperto contrasto con Autori vari non ultimi taluni neo-evemeristi, mi ha portato a questa riflessione che sottopongo come proposta a tutti voi.
Siamo Eterodossi, è un segno distintivo d’orgoglio ma anche un atto di coraggio e soprattutto un’immensa responsabilità.
In uno scenario dove regnano sovrani comportamenti wild-posting decisamente poco argomentati tantomeno supportati da oggettive prove o indizi probatori che richiedono anni di studio e continuo confronto.
Laddove imperversano improvvisazioni editoriali o redazionali spesso dannose per la conoscenza e l’esatta informazione, dove il rischio maggiore risiede nel creare una generazione malata incapace di distinguere realtà da fantasia, ipotesi da teorie e strumentalizzazioni da condizioni terze e verificabili, noi portiamo la nostra intellettualità, la coerenza con il nostro pensiero, il confronto serrato ma sempre costruttivo, la necessità di conoscere e affrontare l’Ortodossia scientifica al fine di capire dove vi siano punti di contatto, discrepanze su entrambi i lati o fallaci visioni della vicenda storica e spirituale umana.
Da parte nostra non uscirà mai una notizia o una riflessione se non adeguatamente confortate da verifica o specificandone l’avanguardia profonda, fornendo strumenti critici a tutte e tutti coloro che, in una espressione sola, si fidano di noi.
I capisaldi
Da dove partiamo tutti noi, ricchi comunque di punti di vista differenziati?
Da cinque sostanziali capisaldi:
– Mito e Tempo
– Enigmi dell’umanità
– Superciviltà antidiluviane
– Catastrofismo
– Evoluzione Circolare (Il Grande Ritorno)
 
Tutte le nostre riflessioni fanno capo a questi archetipi, naturalmente densi di sfumature ulteriori che rispondono ai termini dell’esperienza che forgia ognuna delle nostre storie.
Da un po’ di tempo ho iniziato, personalmente, a mutare alcuni idiomi in uso fortemente massivo verso un significato maggiormente coerente con lo studio e non il sensazionalismo.
Da ‘mistero’ ad ‘enigma’, ‘diversa interpretazione’, ‘visione eterodossa’, ‘area da esplorare’, ‘enigma dell’umanità’.
Ogni riferimento ad un pezzo del puzzle che faticosamente cerchiamo di completare, ci racconta una trama intessuta strettamente tra periodi, miti, riferimenti, persone, credi, tecnologia, pensiero, spiritualità facenti capo, ognuna di dette discipline, ai quattro punti indicati in precedenza.
Ma è anche vero che questa considerazione riporta ad un piano di visione ancora più elevato che desidero, con piglio orgoglioso, chiamare ‘Teoria del Campo-Storico Unificato’, parafrasando la gigantesca riflessione che la Fisica e la Quantistica stanno facendo al loro interno.
La mia proposta è quella di unire i nostri sforzi coordinandoci in riflessioni comuni e condivise in tal senso con il fine di iniziare un percorso più disciplinato atto a dare il via non ad una corrente più o meno diversificata di pensiero bensì ad una vera e propria disciplina, che in un sogno ad occhi aperti immagino un domani all’interno di programmi di formazione universitari e degna di entrare a testa alta negli atenei di tutto il mondo.

Perché ETERODOSSIA PUNTO COM

Questi i motivi per cui ho fondato ETERODOSSIA PUNTO COM.

Oramai sono quasi venti anni che scrivo sul web. Non sono tanti, sfido chiunque a ridurli, però, a poco. Quando collaboravo con Edicolaweb (oggi silente), ancora non si era verificato l’11 Settembre. Già in precedenza l’Eterodossia si fece avanti nel mio intimo.

ETERODOSSIA PUNTO COM è un verticale, ‘vortal’ per i più tecnici. Chi ha una concezione diversa rispetto al comune pensiero, qui può trovare la propria identità. Ho il desiderio che persone dal diverso stile o dalle diverse idee, possano incontrarsi in un ‘think-tank’ ove esprimersi e promuovere il punto di vista diverso sulla ragnatela mondiale.

Obiettivi sfidanti

ETERODOSSIA PUNTO COM sarà il punto di riferimento per tutti e tutte coloro che, sfidando le abitudini mentali, utilizzano il metodo d’indagine ortodosso con il fine di dimostrare, comunque proporre, una nuova visione della realtà.

Siamo all’inizio, non abbiamo né fretta né velleità economiche o editoriali.

La strada è lunga, il cammino è appena iniziato.